RIFIUTI? OGNI COSA AL SUO POSTO!

A Genzano di Lucania le scuole gareggiano per la raccolta differenziata

gara di raccolta differenziata scuole primarieParte a Genzano di Lucania la nuova campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata, rivolta agli alunni della scuola primaria.

L’iniziativa promossa dall’Assessorato all’Ambientedi Genzano di Lucania in collaborazione con la ServecoPellicanoverde Scarl, si inserisce nel quadro più ampio delle attività di comunicazione e sensibilizzazione avviate a supporto del servizio di raccolta differenziata “porta a porta” attivo nei 12 comuni aderenti al servizio associato dell’Unione dei Comuni Alto Bradano.

Le iniziative programmate si svolgeranno il 21 e il 22 maggio e saranno supportate anche dalla collaborazione dell’Associazione Progetto Earth G Basilicata.

Il 21 maggio, all’interno dell’edificio scolastico, verrà realizzato un ‘mini laboratorio della carta’ per le classi prima, seconda e terza elementare, che vedrà i piccoli attori del nostro futuro realizzare fogli, stralci di carta partendo dal riutilizzo di ciò che viene conferito generalmente nei carrellati della carta e cartone.

Il 22 maggio, invece, a Piazza Roma, verrà realizzato un gioco di raccolta differenziata, rivolto agli alunni delle classi quarta e quinta che si divertiranno in una competizione di raccolta rifiuti.

“Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco”, è questo il motto dell’iniziativa, che mira a far metabolizzare il ‘gesto virtuoso’ della differenziazione dei rifiuti affinché questo possa essere assorbito e ripetuto nei comportamenti quotidiani.

La campagna di sensibilizzazione, denominata “Ogni cosa al suo posto”, nasce con l’intento di diffondere, attraverso il gioco, la buona pratica della raccolta differenziata con l’obiettivo di collegare istituzioni, scuola e famiglia, educando i più giovani al rispetto dell’ambiente e cercando di creare una nuova generazione di cittadini consapevoli e rispettosi verso l’ambiente e il territorio.

 

Scarica la locandina

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*